venerdì, febbraio 16, 2007

Conoscere me stesso

E pensare che fino a nemmeno tre settimane fa il venerdì sera era la serata migliore per uscire la sera, consocere ragazze nuove, divertirsi con gli amici, il tutto con molta sobrietà non solo per il tasso alcolico. Ora ogni serata è buona, l'importante è che questa venga trascorsa in quel di Perugia. Ammetto che questo mi piace, anche se mi dispiace abbandonare i cari soliti speciali rompiballe...i miei Amici.

Ma non è questo quello di cui voglio parlare. A dire la verità non so quello che voglio dire, perché questo è un periodo di cambiamenti anche per quanto riguarda lo stile di vita; ma tutto ciò è dovuto soprattutto a dei cambiamenti interiori. Però non mi piace parlare di cambiamenti, perché non lo sono: preferisco parlare di una specie di evoluzione. Aimé, tutto ciò che fa parte della nostra società è controllato dai media che non sono in grado di trasmettere quei valori di cui le persone hanno bisogno per capire quali siano le cose importanti, quelle a cui sarebbe necessario dare un valore, quelle che dovrebbero avere un peso nella nostra vita, dai gesti più semplici a quelli più emblematici. Ma non voglio fare il moralista impeccabile della situazione!

Resta fermo il fatto che la nostra personalità è il valore più importante, che nessuno potrà mai sopprimere, che prima o poi verrà fuori e farà la differenza, a discapito di come possa giudicarci il "mondo esterno", che con le sue viste obbligate ci ingabbia senza sbarre. L'unica soluzione sembra quella di uniformarsi agli Altri, di andare dietro alle "masse" facendo quello che gli Altri fanno, pensando quelli che gli Altri pensano, dicendo quello che gli Altri dicono. Ma la propria personalità non e
sce, così come le proprie idee, i Valori, e tutto ciò che ci permette di distinguerci. Fare parte di una minoranza è bello. Sentirsi unici è eccezionale. Pensare che si è unici per la propria perosnalità, le proprie idee (che comunque possono cambiare nel tempo) i propri Valori (che non possono far altro che affermarsi) ti fa sentire speciale. E' bello sapere che sei l'unico così, che non c'è nessun altro come te. Magari ci son milioni di altre persone che sono migliori di te, ma questo è ancora più fantastico: perché non sono te. Allo stesso tempo mi incuriosisce il pensiero se da qualche altra parte nel modo c'è qualcuno che pensa queste stesse cose, o che le ha già pensate così come le penso io ora...questo vorrebbe dire che non sono poi così unico, ma che c'è qualcuno che mi assomiglia e che si trova sulla mia stessa strada con gli stessi miei pensieri. Vorrei conoscere queste persone e chiedrgli perché mi faccio sempre tante domande, soprattutto su me stesso. Credo di non conoscermi bene. Ma attenzione, non dico che non so chi sono! E' un po' come dire: "So dove vado, ma non so dove arriverò". Che sia proprio questo il senso di tutta la vita? Quante domande, quanto sono complicato, quanti pensieri che s'intrecciano nella mia mente e percorrono le strade più fantasiose dei miei sogni. Però mi piace, mi fa sentire vivo.

-- - -- - -- - -- - -- - -- - -- - -- - -- - -- - -- - -- - -- -
Fermo ad un semaforo e incomincia a parlare con un tizio in una cabriolet, che non sembra dargli molto ascolto:

"Sa cosa stavo pensando? Io stavo pensando una cosa molto triste, cioé che io, anche in una società più decente di questa, mi troverò sempre con una minoranza di persone. Ma non nel senso di quei film dove c'è un uomo e una donna che si odiano, si sbranano su un'isola deserta perché il regista non crede nelle persone. Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d'accordo con una minoranza...e quindi... "

Nanni Moretti - "Caro Diario"

2 commenti:

diegor ha detto...

Molte belle le parole che hai detto! Le condivido fino a fondo! Ognuno di noi subisce dei cambiamenti (io forse anche troppi) ma ciò non importa. Quello che importa è sempre andare avanti per la propria strada e non vergognarsi mai di quello che si è!

Mattia, sei grande! :)

Matty ha detto...

Grazie!! Fa sempre piacere sapere che non sto scrivendo cazzate!