venerdì, maggio 04, 2007

Matty is coming back...

Ciao internet readers o riders se preferite. Questo post sarà molto noioso per molti di voi, ma meno per altri perché più personale.
Da qualche giorno sono spesso assalito da una voglia incontenibile di partire per un viaggio all'estero. Magari in una capitale. Preferibilmente europea. Avrei voglia di cambiare un po' aria, per rigenerarmi, fare esperienze nuove, conoscere nuove persone interessanti, parlare un'altra lingua in modo orribile e smettere di respirare quell'aria stantia e asfisiante che si inala nei polmoni da queste parti.

L'idea sarebbe quella di fare un viaggio lungo. Sì, uno non indifferente, sul genere Erasmus (che per chi legge il blog e chi mi conosce sa che ho già fatto). Anche se non così lungo, perché lo desiderei più concentrato sul viggio in se per se. Un buon esempio è un inter-rail. Trovo che fare tali viaggi ci porti a vedere e capire ciò che stiamo cercando nella nostra vita, quello che veramente ci piace, senza particolari limiti dovuti dalla vita di tutti i giorni, la quale lega la nostra mente e il nostro fisico alle abitudini giornaliere, che impigriscono la nostra capacità di apprendimento e di visione ad ampio spettro del nostro percorso. Avere una mentalità aperta e ad ampia visione è fondamentale per raggiungere i proprio obiettivi, più o meno ambiziosi che siano. Nonostante ci sforziamo di mantenere la nostra mentalità aperta e vivace, non possiamo certo resistere alle forze esterne, le quali influiscono sulla nostra visione, a volte occludendola. La stessa concentrazione e dedizione che impieghiamo nelle attività di tutti i giorni (studio, lavoro, sport, ...) ci aliena, rendendo la nostra mente e il nostro corpo vittime del loro stesso frutto di miglioramento. Perché quando facciamo una corsa, l'importante è arrivare prima possibile al traguardo, e lo stesso vale per le altre attività della vita. Ma ciò che conta più di tutto è il viaggio che si compie per arrivare ai nostri obiettivi, perché il viaggio va vissuto consapevolmente e nel migliore dei modi. Poi, se l'obiettivo viene raggiunto, sarà molto più bello.

3 commenti:

Zazie ha detto...

Ciao Matty!!

Grazie moltissime per il passaggio, anche se fugace, in questa mia Casa del Sole! E' sempre un piacere!

Grazie anche per quel che hai scritto! Sei davvero gentile!

Il Tempo... ti dirò che, forse, non l'ho mai amato più di tanto!!

Quanto alla voglia di partire e alla sete di libertà... le si sentono ogni giorno di più!

On The Road Again... ;o)

---

Veniamo al tuo post... quindi partirai davvero?

Viaggiare credo che sia importantissimo. Viaggiare non è solo avere la possibilità di vedere luoghi mai visti prima, ma è anche, e soprattutto, condivisione, scoprire che ci sono differenti esistenze, altre vite che corrono parallele alla nostra, altri mondi sotto il medesimo cielo.

E' un qualcosa che ci arricchisce, un qualcosa di esistenziale mirato alla scoperta e alla conoscenza di sè!

Ti auguro un meraviglioso viaggio!

Dove vorresti andare?

Quanto all'inter rail... quoto! Il viaggio in treno è sempre il migliore! Per lo meno per quanto mi riguarda. L'aereo è l'aereo... in aereo sembra tutto un po' più semplice. Differente, semplicemente. In treno ti rendi conto dei paesaggi che scorrono sotto i tuoi occhi, dei colori che cambiano...

Quanto a me, quest'estate, se Dio vorrà, tornerò in Germania e salirò fino a Copenhagen. Passando per Amburgo! Una sorta di mio sogno...

Buon viaggio!
A presto!!!

Zazie.

HaranBanjoIII ha detto...

Ciao omonimo!!!
Che combini sto week end che non puoi divertirti???
Vah che poi la settimana prossima sei da buttare

diegor ha detto...

Madrid, el corazon de la españa!!! Va amigo, va!!!!